Maschere e Voci

La poesia di GIOVANNI BERNUZZI L’arte della “persona” di PAOLA PIIZZI SARTORI e SARAH SARTORI a cura di Bianca Laura Petretto . Mostra arte contemporanea . 12 APRILE 2018 . VERNISSAGE ore 18.00 . Aperitivi con l’arte al Museo . La mostra rimarrà aperta sino al 6 MAGGIO 2018 . Orari di apertura del Museo
MASCHERE E VOCI è l’evento artistico e culturale che si inaugura il 12 aprile 2018 alle ore 18 al Museo Internazionale della Maschera Amleto e Donato Sartori, ad Abano, con la poesia di Giovanni Bernuzzi e con l’arte della “persona” di Paola Piizzi Sartori, direttore del Museo, e di Sarah Sartori, che dirige il Centro Culturale di ricerca, archiviazione, promozione, formazione e Mascheramento Urbano. La mostra di arte contemporanea rientra nel progetto che omaggia l’arte di Donato Sartori e sarà inaugurata alla presenza dell’Assessore alla Cultura con il Patrocinio del Comune di Abano. A cura di Bianca Laura Petretto, MASCHERE E VOCI è un dialogo fra artisti contemporanei, una mostra dinamica che si snoda tra le maschere, i volti, i personaggi, le persone del Museo della Maschera, proponendo un viaggio con le poesie di Giovanni Bernuzzi, tratte dalla sua raccolta Trasparenze (Happy Hour Edizioni) e le maschere, le performance realizzate da Paola e da Sarah Sartori. Le parole e i suoni di Trasparenze descrivono ritmi dell’anima, passi sconosciuti di incontri inattesi, e svelano orizzonti naturali, di mare e di vento, di cieli indaco dove sempre rimane la luna. Poesie che rimandano a un mondo nascosto di nomi e di volti, altrove, per far risuonare le trasparenze di una magica umanità attraverso i gesti e i personaggi di una straordinaria scuola dell’arte italiana condotta magistralmente da Paola e accompagnata da Sarah Sartori. Una mostra di arte contemporanea che fa dialogare artisti ed opere e conduce i visitatori in un viaggio poetico di maschere e voci dove sfilano le maschere greche, i volti picassiani, le maschere neutre: è il gran teatro del mondo, è il sogno o l’illusione, dice Giovanni Bernuzzi, che si chiama vita, “insensata meraviglia che ad ogni istante inizia ed è finita”.
Contact us
Related Posts